Notice: Undefined variable: clientIsMobile in /var/www/vhosts/galleriaalbertosordi.it/httpdocs/template/comuni/script.php on line 23
ITA | ENG
Dove siamo
Informazioni Utili
Tour Virtuale
Pubblicità

GALLERIA ALBERTO SORDI Eventi Gianni Alemanno inaugura la mostra sulla scala della Torre Eiffel

20/04/2012
Gianni Alemanno inaugura la mostra sulla scala della Torre Eiffel
 
Roma, 20 aprile 2012. “Fare affidamento sull’orgoglio romano per essere la prima città italiana ad uscire dalla crisi”: questo l’auspicio espresso dal Sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno, che ha preso spunto dall’inaugurazione della mostra “Parigi 1889, l’Esposizione Universale: nasce la Tour Eiffel”, ospitata da Galleria Colonna e promossa da Sorgente Group.
La scala della Torre diventa, così, un trampolino di lancio ideale per rincorrere la ripresa, nel passato come nel presente. Lo stesso concetto è stato al centro dell’intervento del Professor Claudio Strinati, Direttore Scientifico della Fondazione Sorgente Group, che ha sottolineato quanto la Torre Eiffel e la sua scala rappresentino anche oggi l’idea della salita e del progresso. In particolare Strinati ha ricordato che Gustave Eiffel, progettista della Torre, e Galleria Colonna sono uniti dal momento storico nel quale le opere sono state costruite.
Paola Calegari, dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD), ha posto l’accento sulla concomitanza del momento storico delle due opere, realizzate alla vigilia dell’ingresso nel nuovo secolo, di cui fu protagonista l’Art Nouveau.
La porzione di scala in mostra in Galleria Colonna a partire da oggi e fino a giugno, collegava il secondo e il terzo piano della Torre più famosa al mondo ed è stata acquistata dalla Fondazione Sorgente Group in un’asta a New York nel luglio 2011. Fanno da cornice alla “Scala” venti foto, che documentano la realizzazione dei padiglioni dell’Esposizione Universale del 1889, di pari passo con la costruzione della Torre: un romantico viaggio attraverso le immagini d’epoca, fornite dalla Washington Library of Congress, dalla Biblioteca Nazionale di Francia, dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD).